21a domenica del Tempo Ordinario-Diocesi di Owensboro

Clicca qui per scaricare la versione pdf di questa liturgia per la stampa.

Liturgia della Parola-21a domenica del Tempo Ordinario

Inno

Credo in Gesù

Ascolta la canzone su YouTube qui

Credo in Gesù! Credo in Gesù:

È mio amico, è la mia gioia, è il mio amore.

Credo in Gesù, credo in Gesù, Egli è il mio Salvatore.

  1. Ha bussato alla mia porta, mi ha invitato a condividere la sua eredità.

Seguirò il suo fianco, porterò il suo messaggio di pace.

  1. Ha aiutato i malati e gli ha portato la felicità.

Difeso l’umile, combattuto bugie e il male.

  1. Insegnò a Zaccheo a spezzare la sua ricchezza e il suo pane.

Ha elogiato la vedova, perché ha dato quello che poteva dare.

Carmelo Erdozáin, © 2011 OCP. Usato con il permesso.

Introduzione

Tutti si incrociano con il segno della croce dicendo:”Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.”

Leader: Lodiamo Dio, che riempie di pace i nostri cuori e la nostra casa.

Benedetto sia Dio per sempre.

Tutti rispondono: Benedetto sia Dio per sempre.

Cantate o recitate insieme la Gloria:

Gloria a Dio in cielo,

e pace in terra agli uomini che amano il Signore.

Per la tua immensa gloria ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo,

ti ringraziamo,

Signore Dio, Re celeste,

Dio Padre onnipotente.

Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo;

Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre;

tu che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi;

che toglie il peccato del mondo, ascolta la nostra supplica;

tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi;

poiché tu solo sei Santo,

solo te, altissimo, Gesù Cristo,

con lo Spirito Santo

nella gloria di Dio Padre.

Amen.

Leader: Preghiamo.

Signore Dio, possa tu unire in un’unica mente

i cuori dei tuoi fedeli,

spingere il tuo popolo ad amare ciò che comandi

e a desiderare ciò che prometti,

affinché, in mezzo all’instabilità del mondo,

i nostri cuori siano saldamente ancorati

la vera felicità.

Attraverso nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio,

che vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo,

ed è Dio nei secoli dei secoli.

Letture

Si raccomanda che qualcuno diverso dal leader proclami le letture del giorno da una Bibbia. Altrimenti, le letture giornaliere possono essere trovate a http://www.usccb.org/bible/lecturas/.

Prima lettura: Isaia 22: 19-23

Salmo Responsoriale: Salmo 137, 1-2a. 2bc-3. 6 e 8bc

Rispondi (tutti insieme): Signore, il tuo amore dura per sempre.

Con tutto il cuore ti ringraziamo,

Signore, perché hai ascoltato le nostre preghiere.

Ti canteremo davanti ai tuoi angeli,

ti adoreremo nel tuo tempio.

Risposta (tutti insieme): Signore, il tuo amore dura per sempre.

Signore, ti ringraziamo

per la tua lealtà e per il tuo amore;
ogni volta che ti invochiamo, ci hai ascoltato

e ci hai riempito di coraggio.

Risposta (tutti insieme): Signore, il tuo amore dura per sempre.

Il Signore si diletta negli umili

e respinge i presuntuosi.
Signore, il tuo amore dura per sempre;

Io sono la tua opera, non abbandonarmi

Rispondi (tutti insieme): Signore, il tuo amore dura per sempre.

Seconda lettura: Romani 11: 33-36

Vangelo (Tutti stanno per la lettura del Vangelo. Un laico omette il saluto, “Il Signore sia con voi” e procede a ” Una lettura del Santo Vangelo secondo St….”): Matteo 16: 13-20

Riflessione sulle letture

Questa settimana abbiamo una riflessione dal diacono Richard Beaven, che serve nella Parrocchia Santo Nome di Gesù a Henderson:

Le letture di oggi ci mostrano la superiorità del piano divino di Dio rispetto a come gli esseri umani progettano la loro vita. Il Signore manda il profeta Isaia a visitare Sebna. Isaia dice a Sebna che si è riempito della sua stessa vanità. Che si è posto soprattutto nel suo palazzo. Fondamentalmente Sebna si è riempito. Ha ammirazione solo per quello che fa e per quello che è diventato. Isaia dice a Sebna che Eleacin lo sostituirà. Il Signore vuole che qualcuno incaricato si prenda cura del suo popolo.

Nella seconda lettura, San Paolo scrive della vasta sapienza e conoscenza del nostro Dio. Chi può anche cominciare a osservare ampiamente come Dio ha progettato? Nessuno. Chi ha mai conosciuto il pensiero del Signore o è diventato il suo consigliere?”La risposta semplice è, nessuno. O ” Chi è stato in grado di dargli qualcosa prima, in modo che Dio avrebbe dovuto ripagarlo?”Ancora una volta, la risposta è nessuno.

Non possiamo mai fare nulla nella nostra vita in cui possiamo dire che Dio ci deve qualcosa. Possiamo allevare famiglie, rispondere a una chiamata vocazionale, donare una grande somma di denaro per una buona causa, o compiere innumerevoli atti di carità. Tutte queste cose sono ammirevoli. Sono sicuro che le nostre buone opere piacciono a Dio. Anche così, Dio non ti deve nulla. Perché Dio è il Creatore e ognuno di noi è solo una parte della Sua creazione. Egli è colui che ha impregnato tutte queste buone qualità in noi. Le qualità che ci ha dato ci hanno permesso di fare opere buone. Le cose buone che facciamo sono il nostro dono che restituiamo alla Divinità. Dobbiamo ricordare che non possiamo mai vincere il paradiso. Sarà sempre un regalo. Tuttavia, ricordate anche che apparteniamo a un Dio amorevole. Vivi per lui ogni giorno della tua vita.

Questo ricordo mi è venuto in mente mentre riflettevo sul Vangelo di oggi. Ricordo che un giorno mi allenavo, sollevavo pesi nel seminterrato di casa mia un giorno. Mio figlio, che era piccolo al momento, mi ha seguito fino al seminterrato ed era curioso di sapere cosa stavo facendo. Mentre mi riposavo per un momento, e probabilmente con la lingua fuori; mio figlio mi guardò con gli occhi spalancati e con la bottiglia in una mano e disse: “Papà, devi essere l’uomo più forte del mondo.” Ho detto, ” Sono figlio, ma non dirlo a tuo zio Wayne perché pensa di esserlo.”Le Scritture ci dicono che Gesù rise, pianse, si stancò e lo rese affamato. A volte voleva anche ritirarsi per stare da solo. Ma anche, penso di aver scherzato di tanto in tanto con persone con un senso dell’umorismo, anche quando le persone non se ne sono accorte, proprio come ho fatto con mio figlio quel giorno.

Gesù fece la domanda: “Chi dice la gente è il Figlio dell’uomo?”Sono sicuro che Gesù ha ascoltato con interesse, come se stesse ascoltando i bambini piccoli, in quel momento in cui i discepoli hanno risposto alla domanda. Gli risposero: “Alcuni dicono che tu sei Giovanni Battista; altri dicono che tu sei Elia; altri dicono che Geremia o uno dei profeti.”Gesù sapeva che nessuno sapeva chi fosse perché non era stato ancora rivelato a nessuno di loro, eppure voleva ascoltare le loro risposte.

Immediatamente Gesù si concentrò sui suoi discepoli: “E voi, chi dite che io sia? Pietro rispose: “Tu sei il Messia, il Figlio del Dio vivente. “Molto probabilmente Pietro era stupito che tali parole fossero uscite dalla sua stessa bocca. Gesù mette subito in secondo piano Pietro quando gli dice: “Beato te, Simone, figlio di Giovanni, perché nessuno te l’ha rivelato, se non il Padre mio che è nei cieli!”Peter ha commesso molte sciocchezze nel suo rapporto con il Signore. Anche così, il Signore non ha mai rinunciato a lui, né rinuncerà a ciascuno di noi. Dio aveva un piano speciale per Pietro e ha uno scopo speciale per ognuno di noi.

Viviamo in una cultura che a volte sembrerebbe tossica. C’è un sacco di rumore in giro. È facile essere ingannati nella confusione causata dal diavolo. I nostri diritti individuali sono molto importanti, ma non sono la cosa più importante. Preghiamo gli uni per gli altri in questi tempi difficili. Mettiamo da parte la nostra volontà e ascoltiamo la guida che viene da Dio. Seguendo la volontà di Dio, è lì che troveremo una pace duratura, proprio come Pietro, il nostro primo Papa, trovò la sua pace.

Che Dio benedica i nostri sforzi.

Inoltre, puoi anche trovare le riflessioni video USCCB sulle letture qui: http://www.usccb.org/bible/reflections/.

Concedetevi un periodo di silenzio per riflettere sulla Parola di Dio. Potresti fare le seguenti domande:

Quale parola o frase tocca il tuo cuore?

Come puoi applicare questo messaggio alla tua vita quotidiana?

Preghiera dei fedeli

Leader: Rendiamo gloria al grande Dio, presentando con fiducia i nostri bisogni.

Voi o i vostri familiari potete essere invitati a dire ad alta voce le vostre intercessioni, alle quali tutti rispondono: “Signore, ascolta la nostra preghiera.”Sarebbe bene includere una preghiera per la fine della pandemia di coronavirus e un ritorno all’Eucaristia pubblica della domenica.

Capo: Dio della misericordia infinita, ascolta le preghiere del tuo popolo, che loda tutte le cose buone che vengono da te, per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore. Amore.

Risposta: Amen.

Comunione Spirituale

Credo, mio Gesù,

che tu sei veramente e veramente presente

nel Santissimo Sacramento dell’Altare.

Vi amo sopra ogni cosa

e desidero, in questo momento, ricevervi sacramentalmente,

di più poiché non posso

farlo sacramentalmente,

venire, almeno, spiritualmente al mio cuore.

Ti abbraccio come se fossi già lì, e mi unisco completamente a te.

Non lasciarmi separare da te. Amore.

Atto di ringraziamento

Dire una preghiera di ringraziamento. Questa può essere la tua preghiera personale di ringraziamento, un canto di lode dalla Scrittura, oppure puoi scegliere uno dei seguenti Salmi: Salmo 100; Salmo 113; Salmo 118: 1-4. 19-29; Salmo 136; Salmo 150

Rito di conclusione

In solidarietà con la nostra diocesi, qui potrebbe essere inclusa la preghiera di Papa Francesco a Maria per la protezione contro il coronavirus trovata all’inizio del Supplemento di preghiera della Diocesi di Owensboro.

Leader: Il Signore ci benedica e ci protegga da ogni male e ci conduca alla vita eterna.

Tutti si incrociano con il segno della croce.

Risposta: Amen.

Come opzione qui, potresti aggiungere “Dacci un segno di pace” estendendo un segno della pace di Cristo ai tuoi cari abbracciandoti, baciandoti o qualsiasi altra cosa sia più appropriata per la tua situazione.

Inno

Chiesa di pellegrinaggio

Ascoltare la canzone su YouTube qui

Tutti uniti per formare un solo corpo

Un popolo a pasqua è nato

Membra di Cristo nel sangue riscattato

pellegrino Chiesa di Dio

Vive in noi la potenza dello spirito

Il figlio dal Padre inviato

Egli ci spinge, che ci guida e feed

pellegrino Chiesa di Dio

Siamo sulla terra

Seme di un altro regno,

Ci sono la testimonianza dell’amore

Pace per le guerre

E luce tra il sombras

Chiesa pellegrina di Dio

Cesáreo Gabaráin, OC 2011 OCP. Usato con il permesso.

Estratti dalla traduzione spagnola del Messale romano, terza edizione © 2014, USCCB – Conferenza Episcopale Messicana. Tutti i diritti riservati.

I testi della Sacra Scrittura utilizzati in quest’opera sono tratti dai Lectionaries I, II e III, proprietà della Commissione Episcopale per la Pastorale Liturgica della Conferenza Episcopale messicana, copyright © 1987, quinta edizione del settembre 2004. A causa di problemi di autorizzazione di stampa, i Salmi responsoriali inclusi qui sono quelli del Lezionario usato in Messico. Usato con il permesso. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo testo può essere riprodotta con qualsiasi mezzo senza il permesso scritto del proprietario del copyright.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.