Assunzione di farmaci antivirali come trattamento influenzale

Quando hai l’influenza, tutto ciò che vuoi è sentirti meglio. E quando tutta la zuppa di pollo calda e soffici cuscini del mondo non sono sufficienti per aiutarti a sentirti di nuovo umano, potresti avere un’altra opzione: i farmaci antivirali.

I farmaci antivirali sono quelli usati per ridurre la durata dei sintomi influenzali, ma non sono un trattamento influenzale che ti curerà. Non ti faranno sentire immediatamente di nuovo alla normalità, e non sono necessari per aiutarti a superare l’influenza. Se prendi antivirali o no, alla fine supererai l’influenza.

Come funzionano i farmaci antivirali

“I farmaci antivirali funzionano biochimicamente rendendo impossibile la replicazione del virus”, spiega Randy Wexler, MD, assistente professore di medicina di famiglia presso l’Ohio State University College of Medicine di Columbus.

Prevenire la replicazione impedisce lo spawn di nuovi virus, che a sua volta impedisce loro di invadere e infettare altre cellule in tutto il corpo. Ciò significa che inizi a sentirti meglio più rapidamente perché il virus non travolge il tuo corpo e i tuoi sintomi nel complesso potrebbero non essere così gravi. In genere, si otterrà meglio solo un paio di giorni prima di quanto si potrebbe avere.

Alcuni antivirali possono anche essere presi preventivamente, per aiutare a ridurre il rischio di contrarre l’influenza se sei stato in stretto contatto personale con qualcuno che ce l’ha.

Tipi di farmaci Antivirali

Nel 1999, gli stati UNITI Food and Drug Administration (FDA) ha approvato due antivirali (che attualmente non hanno equivalenti generici) per curare l’influenza:

  • Zanamivir (Relenza)
  • Oseltamivir fosfato (Tamiflu)

Ci sono due vecchi farmaci antivirali (che sono disponibili anche come farmaci generici) anche approvato dalla FDA:

  • Amantadine hydrochloride (Symmetrel)
  • Rimantadina/rimantadine hydrochloride (Flumadine)

Ma questi vecchi farmaci antivirali funzionano solo su uno dei principali tipo di virus influenzale, e anche allora, molte delle tensioni che circolano oggi sono resistenti a questi farmaci, il che significa che questi farmaci non sono efficaci contro di loro.

Assunzione di antivirali

È chiaro che i farmaci antivirali non sono farmaci miracolosi, ma possono essere utili quando è necessario trascinarsi fuori dal letto e funzionare per tutta la giornata. Ma c’è sicuramente un problema: devi essere diagnosticato rapidamente con l’influenza dopo che i sintomi iniziano e iniziano subito il trattamento per ottenere il beneficio degli antivirali.

“Questi farmaci devono essere assunti entro 48 ore dall’insorgenza dei sintomi o non funzionano”, afferma il Dr. Wexler. “Questi farmaci non sono in genere indicati per i minori di 1 anni, ma possono essere utilizzati se fatto con cautela.”

Tamiflu è disponibile in capsule e in forma liquida (sospensione orale). Seguire sempre le indicazioni sull’etichetta su quanto prendere e quanto spesso. Chieda al medico se ha qualsiasi domanda. Se ti viene prescritta la forma liquida, conservala in frigorifero e scuotila prima di ogni utilizzo. Inoltre, assicurarsi di misurare attentamente la quantità prescritta utilizzando una siringa contrassegnata con la stessa unità di misura dell’etichetta del medicinale (millilitri, mL o milligrammi, mg). Assumere il farmaco solo per il tempo indicato dal medico. Butta via qualsiasi medicina rimasta dopo quel tempo.

Pro e contro dei farmaci antivirali

Come con qualsiasi farmaco, ci sono pro e contro nell’assunzione di un farmaco antivirale. Oltre ad aiutarti a superare l’influenza più velocemente, gli antivirali possono offrire una certa protezione dal rischio di sviluppare complicanze potenzialmente letali per le persone ad alto rischio, come quelle con altre gravi condizioni mediche. Per quanto riguarda i contro, ci sono alcuni effetti collaterali da considerare, dice Wexler. Anche se gli antivirali “sono relativamente sicuri”, dice, ” come con qualsiasi farmaco hanno effetti collaterali.”

Sebbene non sia tipicamente grave, gli effetti collaterali possono essere piuttosto scomodi e possono includere vomito, diarrea e dolore addominale. Effetti indesiderati più gravi tra cui confusione, cambiamenti comportamentali e convulsioni sono stati riportati raramente nei bambini. Possono anche verificarsi reazioni allergiche cutanee.

Quindi, prima che tu e il tuo medico decidiate se un regime antivirale è una buona opzione per aiutarti a superare l’influenza, è importante valutare i pro ei contro — i benefici di sentirsi meglio più velocemente rispetto ai possibili effetti collaterali in cima alla tua malattia.

Scopri di più nel centro per il raffreddore e l’influenza di tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.