Facebook

Questa sembra la migliore ricetta eclair ancora…

Scusa è in francese ma ecco la traduzione

(Merci Ben Rene per questo!)

***TRADUZIONE: (da un essere umano) 😉 ***

Questo è un segreto estremamente ben tenuto nel piccolo mondo della cottura vegana: come si possono fare prelibatezze come pasticcini choux, eclairs e altri dessert a base di pasticceria quando si devono omettere uova e burro?

Quando si tratta di burro…. Se sei vegano, devi aver già trovato un buon sostituto che funziona anche per cucinare come fa per la cottura. Ma le uova? Sono così importanti nella pasticceria choux. Come nel mondo si può sostituire questi?

Ho passato intere giornate a provare e testare tutte le ricette esistenti, veganizzando le ricette tradizionali e testando vari sostituti per queste dannate uova…. E tra due fallimenti: un miracolo! Infine, i pasticcini choux vegani e gli eclairs sono caduti dal cielo.

Ovviamente, perché altrimenti sarebbe stato troppo facile, la ricetta che funzionava era quella che avevo improvvisato senza prendere appunti….

Per fortuna, da questo primo incontro con la pasticceria vegan choux, ho riscoperto la mia ricetta e l’ho perfezionata.

Eccolo, per te, in esclusiva!

Ricetta: Pasta Choux

Tempo di preparazione: 30 minuti | Porzioni: 10 / Tempo di cottura: 35 minuti

Ingredienti

115ml di acqua
15g di burro vegano
1 goccia di sciroppo d’acero
Vaniglia
60g di farina T55
Un grande pizzico di lievito in polvere
45ml di Aquafaba
Crema di Tartaro (opzionale)

Preparazione

1. In una casseruola, portare a ebollizione l’acqua (o il latte non caseario o la miscela di entrambi) insieme al burro. sciroppo d’acero e vaniglia.
2. Girare l’aquafaba in una meringa con la crema di tartaro in un mixer stand; questo richiederà circa 10 minuti.
3. Abbassare il fuoco sul composto casseruola, aggiungere la farina e il lievito e togliere dal fuoco immediatamente, Mescolare energicamente con un cucchiaio o spatola di legno; assicurarsi che non ci siano grumi.
4. La pastella si ispessisce e si raggruppa per formare una palla compatta – una palla molto compatta. Questo è normale. Questo passaggio è indicato come il “tempo di asciugatura” e non dovrebbe durare più di 3 minuti.
5. Lontano dal calore, incorporare aquafaba in tre passaggi. Questo è un passo difficile; anche con la normale pasta choux, incorporare le uova è spesso difficile.
6. Monitora la consistenza della tua pasticceria. Deve essere compatto e un po ‘ appiccicoso, ma non troppo. Qui è dove pratichiamo il “test di cresta”. Tocca la pasta con un dito pulito; deve attaccarsi leggermente al dito e formare una piccola cresta.
7. Metti la tua pasta choux in una sacca da pasticcere con una grande punta a stella (#8 non è male) e forma i tuoi pasticcini 8.su un silpat o carta.
8. Cuocere a 200° C per 20-25 minuti, quindi ridurre il calore a 180°C e cuocere per altri 10 minuti. Guardali da vicino; a seconda delle loro dimensioni, possono cucinare più velocemente o più lentamente. Se il tuo forno ha prese d’aria per gas e fumo, aprili.

Note e suggerimenti:

Hai fatto con successo la pasta choux se:

– Sono soffiati e non si accartocciano una volta usciti dal forno
– Uno raffreddato, sono un po ‘ “duri” (non si ammorbidiscono dopo essere stati guarniti) e si sente un secco “toc toc” quando si tocca il fondo.
– Sono molto vuoti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.