La storia del Crossover: Una delle mosse più letali della NBA

Dando uno sguardo indietro alla storia del crossover NBA, che ha avuto origine con Tim Hardaway

Inizialmente, era solo una mossa; niente di più.

Che era alla fine del 1960. Prima reso popolare da Oscar Robertson. Poi, è diventato più di una mossa. È diventato il “go-to” del basket ogni volta che un giocatore ha tentato di fare un furto.

Un racconto cronologico. Il” crossover ” esisteva prima che le sneakers originali Air Jordan Retro venissero rilasciate per la prima volta. Fu allora che lo slogan “Just Do It” di Nike pervase il panorama del basket americano. Avevamo tutti l’Air Jordan, molti di noi lo fanno ancora. Abbiamo sempre voluto essere i ragazzi PIU ‘SPAVALDI e SPAVALDI del quartiere a dondolare “J’s”.. Ma il “crossover”ha una storia più profonda di quella dei retro.

Ricordate Tim Hardaway? Beh, e ‘lui il creatore, cosi’ dicono. Questo è secondo la ricerca. Vorrei andare su un arto e dire, ” Lui è il primo che ho visto per far rompere le caviglie di qualcuno.”

La prima stagione di Hardaway è stata con Golden State, poi si è diretto a Miami, Dallas, Denver e infine Indiana. Cinque volte NBA all-star. Un curriculum decente con quelle squadre. Ma non e ‘ stato l’unico a rompere le caviglie alla gente. Dobbiamo capovolgere gli archivi di nuovo ulteriormente a ” AI.” risposta.

Il primo ragazzo che ha scosso Michael Jordan dalle scarpe. È diventato il più chiacchierato (storia di rottura della caviglia) nei media sportivi americani. Perché? Perche ‘ MJ non doveva rompersi le caviglie! Stiamo parlando di MJ! Proprio come ha detto Ion durante una conferenza stampa negli 1990, ” Stiamo parlando di practice man!”

Questo è più profondo di una pratica. Tim Hardaway. Cedente. Inventore. Ha inventato la mossa con l’intenzione di far cadere i difensori. Altrimenti, perche ‘ l’avrebbe inventato? E perché dovrebbe diventare la mossa di finitura del basket (Mortal Kombat)? Allo scopo di far cadere qualcuno.

QUALCUNO CHIAMI UN DOTTORE!

Tim Hardaway ha rivoluzionato il crossover al massimo nei primi anni 1990. Come si suol dire, ” Il film non mente.”Guarda i suoi vecchi nastri. I nastri del 1989 (quando le reti televisive utilizzavano ancora l’editing lineare con videocassette analogiche). Quindi, stiamo parlando della VECCHIA SCUOLA.

Il “crossover” di Hardaway risale ai suoi primi giorni in Golden State. Rimase con i Warriors dal 1989 al 1996. Una delle mosse più malate che ricordo da un nastro che ho visto, è stato quando ha congelato John Stockton dopo un passo balbuzie, testa finta, e dentro e fuori dribbling. Stockton non sapeva cosa pensare; scioccato dall’incredulità.

È la “storia” della mossa che rende questa narrazione così avvincente. Quei momenti intimi; in campo; nella zona; e qui arriva il “crossover”con un passo falso e balbuzie. Hardaway ha fatto tutto questo, ma c’è di più nella storia.

Storicamente, la mossa “go-to” del basket ha sempre suscitato i fan NBA. E ‘in giro da un po’. In effetti, la mossa stessa ha rivoluzionato il gioco. Rivoluzionato ad un livello in cui ora ogni “baller” ha acquisito come loro “go-to” mossa. Confrontalo con la popolarità di “mild sauce; ‘” una salsa popolare che ha avuto origine a Chicago.

È piuttosto popolare. Perché tutti dalla regione di Chicagoland conoscono la serietà della salsa delicata. Coincide con la serietà di essere interrotto dal ” crossover.”

Normalmente, ogni volta che scrivo un pezzo, mi piace sempre concentrarmi sui fatti. Le cose che contano. Non opinioni. E ogni volta, mi sento come se avessi apportato enormi miglioramenti al mio mestiere. Di nuovo, si tratta di progressione.

Facciamo “crossover” da quello. Tim Hardaway ha rivoluzionato la mossa. E da allora, è diventato probabilmente la mossa più difficile da difendere.

Come ho detto prima; Inizialmente, era solo una mossa.

È più di una mossa. E ‘ uno stile di vita. Una narrazione storica. Una mossa con ‘ swag.’Una mossa con stile.

Ringraziamo il creatore; Tim Hardaway. E non posso dimenticare il mio uomo Oscar Robertson.

Ancora una volta, è solo una mossa; niente di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.