Prime vs. standby generators, final Tier 4 e cosa significa per i gestori degli impianti

Con l’avvento della normativa finale Tier 4 dell’EPA sulle emissioni dei motori diesel, molti gestori degli impianti si sentono un po ‘ sconcertati sull’opportunità o meno che le nuove regole si applichino a loro. Decidere quali applicazioni, per quali pezzi di macchinari e in quali settori si applicano le regole può certamente essere un po ‘ difficile da risolvere. Ciò è particolarmente vero per i gestori di strutture che tengono traccia di molti generatori diversi con molti scopi diversi. Ma una volta che i gestori delle strutture hanno familiarità con alcune esenzioni specifiche del generatore alle regole finali di livello 4, classificarle diventa molto più semplice.

Sapere come classificare l’applicazione di potenza del generatore è il primo passo per decidere definitivamente se un generatore rientra nell’ombrello degli standard di emissione Tier 4 finali. Ma prima di approfondire troppo in cui le applicazioni del generatore sono governate dalle nuove regole, fermiamoci per un breve aggiornamento sul come, cosa e perché degli standard Tier 4 finali.

Sfondo finale Tier 4

Le nuove norme Tier 4 sono state emanate per ridurre ulteriormente due inquinanti chiave emessi dai motori diesel: il particolato (PM) e gli ossidi di azoto (NOx). È noto che gli NOx contribuiscono alla formazione di ozono a livello del suolo, uno degli ingredienti chiave nella formazione dello smog. L’esposizione al PM ha dimostrato di influenzare negativamente il sistema respiratorio, con particelle più fini in grado di farlo in profondità nei polmoni o nel cuore di una persona, secondo l’EPA.

Prima del 1998, il sistema di emissioni a livelli dell’EPA riguardava solo i motori diesel progettati per l’uso in autostrada, ad esempio con camion e autobus. Dopo che una valutazione dello stato di salute condotta nel 2002 ha concluso che l’inalazione a lungo termine dei fumi di scarico diesel rappresentava un notevole rischio di cancro ai polmoni per l’uomo, gli standard finali di emissione Tier 4 sono stati progettati per ridurre le emissioni di scarico dei motori diesel del 90%.

Il termine per l’attuazione di queste nuove regole è arrivato alla fine del 2015. I nuovi motori diesel contratti o acquistati nel 2016 devono rispettare queste regole, purché soddisfino determinati criteri di dimensioni e applicazione.

Quindi, cosa significa tutto questo per i gestori delle strutture? Fare livello finale 4 regole importa a tutti? Quando si tratta di prime power e standby backup generatori diesel in strutture come università, ospedali e data center, quali regole si applicano?

Le regole finali di livello 4 si applicano al mio generatore?

Il primo rispetto allo standby o all’emergenza, la potenza è la dicotomia essenziale per determinare se l’applicazione del generatore rientra nell’autorità del livello 4 finale. Quando si prevede che un generatore sia il principale fornitore di energia (è la fonte di “potenza primaria”), è necessario rispettare le nuove regole di livello 4. Questo è vero anche se il generatore è mobile, portato sul sito con l’intenzione di fornire tutta la potenza di quel sito solo per un periodo di tempo. I generatori mobili che agiscono in un’applicazione di potenza primaria sono governati dal livello finale 4.

I generatori destinati a fornire energia solo in situazioni di emergenza, d’altra parte, non sono disciplinati dalle regole. I generatori diesel di riserva sono considerati in uso così raramente che non possono contribuire significativamente ai livelli di PM e NOx presenti nell’atmosfera e quindi sono esenti. Ciò significa che, per FMS i cui edifici o campus hanno generatori di emergenza perché andare senza alimentazione non è un’opzione, non è necessario aggiornare tali generatori per essere conformi al livello 4 finale.

Ciò non significa, tuttavia, che non ci siano best practice di manutenzione ed efficienza che dovrebbero essere ignorate, ma questo è un argomento per un altro giorno. Per ulteriori informazioni sul livello finale 4 regole e aiutare a determinare se l’applicazione è soggetto, controllare questo pratico livello finale 4 infografica.

Clayton Costello è Operations Manager per CK Power.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.