Sito della Terra Santa

Valle di Elah
Davide & Golia

Posizione

1. La Valle di Elah è di circa 15 miglia (23 km.) a ovest di Betlemme e circa 20 miglia (32 km.) ad est del Mar Mediterraneo.

2. Si trova sul bordo occidentale delle colline inferiori della Giudea ed era un importante percorso di viaggio dalle città costiere fino al centro della terra di Giuda e le sue principali città di Betlemme, Gerusalemme ed Ebron.

3. È un sito non sviluppato che può essere visto nel suo stato naturale. Ha un parcheggio accanto Hwy 38.

4. La Valle di Elah è meglio conosciuta per l’epica battaglia tra il giovane Davide e il gigante Golia, un abile guerriero veterano.

Contesto storico

1. I Filistei erano un popolo cananeo che abitava Israele prima dell’arrivo degli Israeliti.

2. Gli Israeliti non furono in grado di conquistarli, e ci furono battaglie tra le due nazioni per gran parte della storia di Israele.

3. La roccaforte del Filisteo era sul piano costiero nella zona di Gaza.

4. Erano potenti, colti e possedevano ferro. Erano le persone high-tech del giorno e hanno fatto tutto il possibile per proibire a Israele di ottenere ferro e l’accesso alla loro tecnologia (1 Sam. 13:19).

5. Adoravano molti falsi dèi, tra i quali c’era l’adorazione di Baal.

6. In questo momento della storia di Israele, i Filistei stavano tentando di spingere attraverso la Valle di Ela verso il cuore di Giuda. Il re Saul e il suo esercito si impegnarono qui con i Filistei per fermarli.

7. La battaglia fu una delle più cruciali tra le due nazioni con il perdente che accettò di servire il vincitore. Era un tipo di battaglia “il vincitore prende tutto”.

8. Più tardi nella vita del re Saul, sarebbe stato ucciso dai filistei nella zona di Gilboa.

9. Davide avrebbe infine sottomesso i Filistei, e durante il tempo di Salomone, ci fu pace tra le due nazioni.

10. Davide aveva probabilmente circa 16-18 anni quando combatté Golia. Vedremo questo come la storia si svolge.

Luoghi di interesse

1. Campo israelita

2. Campo filisteo a Efes-dammin

3. Valle di Elah

4. Azeka

5. Socoh

6. HaEla Stream (dove David ha selezionato 5 pietre lisce)

7. Luogo di battaglia

8. Il Palazzo del re Davide (costruito quando Davide divenne re come memoriale della sua vittoria)

Valle di Elah nella Bibbia

1. L’ambientazione del campo di battaglia.
1 Samuele 17: 1-3: Ora i Filistei radunarono i loro eserciti per la battaglia. Si radunarono a Soco, che appartiene a Giuda, e si accamparono tra Soco e Azeka, in Efes-dammim. 2 Saul e gli uomini d’Israele si radunarono, si accamparono nella Valle di Ela, e si schierarono in battaglia contro i Filistei. 3 E i Filistei stavano sul monte da un lato, e Israele stava sul monte dall’altro lato, con una valle fra loro.

2. I termini di battaglia definiti.
1 Samuele 17: 4-10: E dal campo dei Filistei uscì un campione chiamato Goliath di Gath, la cui altezza era di sei cubiti e una campata . 5 Aveva sul capo un elmo di bronzo, ed era armato di una tunica di posta , e il peso della tunica era di cinquemila sicli di bronzo . 6 E aveva un’armatura di bronzo sulle gambe, e un giavellotto di bronzo tra le spalle. 7 L’asta della sua lancia era come una trave di tessitore, e la testa della sua lancia pesava seicento sicli di ferro . E il suo scudiero lo precedette. [8] Egli si alzò e gridò alle schiere d’Israele: “Perché siete usciti per combattere? Non sono io un filisteo e non siete voi servi di Saul? Scegliete un uomo per voi stessi e lasciatelo scendere da me. 9 Se egli è capace di combattere contro di me e di uccidermi, noi saremo tuoi servi. Ma se io prevarrò contro di lui e lo ucciderò, allora voi sarete nostri servi e ci servirete. 10 E il Filisteo disse: “Oggi sfido le schiere d’Israele. Dammi un uomo, che possiamo combattere insieme.”

3. Il cuore degli Israeliti fu scosso fino al cuore, ed essi furono terrorizzati.
1 Samuele 17: 11: Quando Saul e tutto Israele udirono queste parole del Filisteo, furono costernati e molto spaventati.

4. Davide arrivò nella Valle di Ela e accettò la sfida di combattere Golia.
1 Samuele 17: 20-27: E Davide si alzò la mattina presto, lasciò le pecore con un guardiano, prese le provviste e se ne andò, come Iesse gli aveva comandato. Ed egli venne all’accampamento mentre l’esercito stava andando verso la linea di battaglia, gridando il grido di guerra. 21 Israele e i Filistei si schierarono per la battaglia, esercito contro esercito. 22 E Davide, lasciato l’incarico del custode dei bagagli, corse ai ranghi e andò a salutare i suoi fratelli. 23 Mentre parlava con loro, ecco il campione, il filisteo di Gat, chiamato Golia, che saliva dalle file dei Filistei e pronunciava le stesse parole di prima. E Davide lo ascoltò. 24 Tutti gli uomini d’Israele, veduto quell’uomo, fuggirono da lui e furono molto spaventati. 25 E gli uomini d’Israele dissero: “Hai visto quest’uomo che è salito? In verità è salito per sfidare Israele. E il re arricchirà l’uomo che lo uccide con grandi ricchezze e gli darà sua figlia e renderà libera la casa di suo padre in Israele. 26 E Davide disse agli uomini che gli stavano accanto: “Che si farà per l’uomo che uccide questo Filisteo e toglie il vituperio da Israele? Perché chi è questo filisteo incirconciso, per sfidare gli eserciti del Dio vivente?”27 E il popolo gli rispose nello stesso modo: “Così sarà fatto all’uomo che lo ucciderà.”

5. Il re Saul accettò con riluttanza di permettere a Davide di combattere Golia.
1 Samuele 17: 31-37: Udite le parole pronunciate da Davide, le ripeterono davanti a Saul ed egli lo manda a chiamare. 32 E Davide disse a Saul: “Non venga meno il cuore di nessuno a causa sua. Il tuo servo andrà a combattere con questo filisteo. 33 E Saul disse a Davide: “Tu non puoi andare contro questo Filisteo a combattere con lui, perché tu non sei che un giovane, ed egli è stato un uomo di guerra fin dalla sua giovinezza. 34 Ma Davide disse a Saul: “Il tuo servo teneva le pecore per suo padre. E quando venne un leone, o un orso, e prese un agnello dal gregge, 35 Io andai dietro a lui, lo percosse e gliela liberai dalla bocca. E se si alzava contro di me, io l’ho preso per la barba, l’ho colpito e l’ho ucciso. 36 Il tuo servo ha abbattuto leoni e orsi, e questo filisteo incirconciso sarà come uno di loro, perché ha sfidato le schiere dell’Iddio vivente. 37 E Davide disse: “Il Signore che mi ha liberato dalla zampa del leone e dalla zampa dell’orso mi libererà dalla mano di questo Filisteo. Saul disse a Davide: “Va’ e il Signore sia con te!”

6. Davide scelse di non usare l’armatura del re Saul nella battaglia contro Golia.
1 Samuele 17: 38-39: Allora Saul vestì Davide con la sua armatura. Gli mise un elmo di bronzo sul capo e lo rivestì di una tunica, 39 e Davide legò la spada sulla sua armatura. E cercò invano di andare, perché non li aveva messi alla prova. Allora Davide disse a Saul: “Non posso andare con loro, perché non li ho messi alla prova.”Così Davide li rimandò.

7. David, con solo 5 pietre lisce e una fionda, è andato in battaglia contro un pesantemente armato, macchina da combattimento esperto, che era un gigante di un uomo e aveva il suo portatore di armature con lui.
1 Samuele 17: 40-47: Poi prese in mano il suo bastone e scelse cinque pietre lisce dal ruscello e le mise nella sacca del suo pastore. Aveva la fionda in mano e si avvicinò al Filisteo. 41 E il Filisteo avanzò e si avvicinò a Davide, con il suo scudiero davanti a lui. 42 E quando il Filisteo guardò e vide Davide, egli lo disprezzò, perché non era che un giovane, rubicondo e di bell’aspetto. 43 E il Filisteo disse a Davide: “Sono io un cane, che tu venga a me con bastoni?”E il Filisteo maledisse Davide per mezzo dei suoi dèi. 44 Il Filisteo disse a Davide: “Vieni a me, io darò la tua carne agli uccelli del cielo e alle bestie dei campi. 45 Allora Davide disse al Filisteo: “Tu vieni a me con la spada, con la lancia e con il giavellotto, ma io vengo a te nel nome del Signore degli eserciti, Dio degli eserciti d’Israele, che tu hai sfidato. 46 Oggi il Signore ti darà nelle mie mani, io ti colpirò e ti taglierò la testa. E darò oggi i cadaveri dell’esercito dei Filistei agli uccelli del cielo e alle bestie selvatiche della terra, affinché tutta la terra conosca che c’è un Dio in Israele, 47 e tutta questa assemblea conosca che il Signore non salva con la spada e con la lancia. Perché la battaglia è del Signore, ed egli vi darà nelle nostre mani.”

8. L’esito della battaglia epica resa dei conti.
1 Samuele 17:48-51: Quando il Filisteo si alzò e si avvicinò per incontrare Davide, Davide corse rapidamente verso la linea di battaglia per incontrare il Filisteo. 49 Davide mise la mano nella borsa, tirò fuori una pietra, la gettò e gli colpì il Filisteo sulla fronte. La pietra affondò nella sua fronte, ed egli cadde con la faccia a terra. 50 Davide si impadronì del Filisteo con una fionda e con una pietra, lo colpì e lo uccise. Non c’era spada in mano a Davide. 51 Allora Davide corse, si fermò sopra il Filisteo, prese la sua spada, la estrasse dal fodero, lo uccise e con essa gli tagliò la testa.

9. La sconfitta di Golia da parte di Davide portò a una grande vittoria sui Filistei.
1 Samuele 17:51-52: Quando i Filistei videro che il loro campione era morto, fuggirono. 52 E gli uomini d’Israele e di Giuda si levarono a gran voce e inseguirono i Filistei fino a Gath e alle porte di Ekron, così che i filistei feriti caddero lungo la strada da Saaraim fino a Gath e a Ekron.

Lezione di fede dalla Valle di Elah

1. L’esito della battaglia è stato molto più significativo di quanto potremmo immaginare. Se gli Israeliti avessero perso, sarebbero diventati servitori dei Filistei. Era una battaglia “il vincitore prende tutto”.

2. La motivazione di Davide nella battaglia era la gloria di Dio e la protezione del Suo nome. “Affinché tutta la terra sappia che c’è un Dio in Israele” (1 Sam. 17:46).

3. Durante la giovinezza come pastore, Davide sviluppò molte abilità. Ha imparato la musica, come scrivere, usare una fionda, come combattere per proteggere le sue pecore e come amare il Signore e obbedirgli.

4. Dio usò l’abilità di Davide di usare una fionda, insieme al suo amore per il Signore, per sconfiggere Golia.

5. Le abilità che David ha sviluppato da giovane ha usato per tutta la vita. Ha guidato fedelmente la nazione Israele, ha instillato un amore per il Signore nel suo regno e ha scritto molti Salmi che non sono stati usati solo ai suoi giorni ma nel corso della storia fino ad oggi.

6. David sapeva che non è la dimensione delle nostre armi, ma la dimensione della nostra fede in Dio che conta. Entrò nella battaglia pieno di fede e fiducioso che Dio gli avrebbe dato la vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.